Seguici sui social

Il Congresso Internazionale SIT 2023 sarà 10 e 11 Marzo

La telemedicina è a un punto di svolta; la società e l’economia, provate dalla pandemia e dai conflitti in essere, sono a un punto di svolta. Questa situazione, grave per le ripercussioni sulla salute e sul benessere degli Uomini, porta con sé anche una opportunità: utilizzare l’innovazione scientifica e tecnologica, e
in particolare le ICT (Information and Communication Technologies), per facilitare e rendere sicure le scelte, tanto per la società quanto per le imprese. Lo scenario internazionale è critico, e pare poter colpire tutto e tutti, ma assieme ci sono stati dati strumenti per migliorarlo e per risolvere larga parte dei problemi emergenti.

In questo spirito si muove il primo evento internazionale che raggruppa Imprese, Società Scientifiche e Istituzioni, promosso dalla SIT: vogliamo chiamare Donne e Uomini di buona volontà a condividere i più recenti progressi della scienza, con la finalità di proporre subito azioni coordinate ed efficaci, fondate sulle evidenze sperimentali, sul metodo e sui principi della logica e dell’etica.

Si deve creare un nuovo sistema, inteso non solo come comunità di intenti tesa a raggiungere uno scopo condiviso, ma come metodo di lavoro, fondato sulla coproduzione e sul coinvolgimento ab initio di tutte le forze in campo, a partire dal censimento dei bisogni di salute, anche grazie alle Società del Terzo Settore e alle Comunità fino a coinvolgere tutti gli esperti di eccellenza presenti nel mondo produttivo e in quello della ricerca.


Lo scenario di questa azione non può che essere Europeo e Internazionale. Non solo per l’emergenza pandemica, che non ha confini, o per le caratteristiche stesse della scienza, che è sempre dialetticamente inclusiva e possibilmente corale…. ma perché il momento di muoversi è oggi, -e non è detto che ce ne
venga concesso un altro. Quindi è necessario potenziare tutte le aree di sviluppo e d’azione, intra-europee e inter-nazionali, attraverso il coordinamento della ricerca (fondamentale, R&D, industriale, ecc.) con l’innovazione tecnologica, nel mondo reale e in tempo reale, cosa che la telemedicina oggi consente.
La telemedicina infatti, che fruisce di tutte le tecnologie e le innovazioni, e tocca il bene più prezioso per ogni uomo e per la società, farà da apripista per i nuovi modelli organizzativi della sanità nella società del prossimo futuro.


La razionalizzazione delle forze in campo, il rispetto delle aspettative dei pazienti e dei cittadini, e la tutela dei legittimi interessi delle imprese, rappresentano altrettante condizioni indispensabili per procedere in questa direzione. Per questa stessa ragione, pur a fronte di una vision che deve essere proiettata sul futuro e sulla next generation, è necessario, in questo momento di criticità, disegnare, costruire e mettere a terra progetti immediatamente utili al cittadino e alle imprese. Passo dopo passo, ma avendo chiaro in mente il disegno degli sviluppi futuri.


Il congresso internazionale offrirà proposte operative e scalabili in questa direzione e cercherà i punti di convergenza a livello nazionale ed europeo per creare sistemi utili all’uomo, la cui efficacia sia misurabile, scalabile e implementabile nel tempo.
La letteratura scientifica ci dice che si può fare, dunque facciamolo!

Prof. Antonio Vittorino Gaddi

Condividi questo articolo sui social

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

La Società Italiana di Telemedicina

augura a tutti

Buon Natale

e Felice Anno Nuovo