Il Governo Draghi chiama la Telemedicina

Nel discorso d’insediamento del nuovo Governo, Mario Draghi non ha dubbi, ed è stato chiaro:  “Sulla base dell’esperienza dei mesi scorsi dobbiamo aprire un confronto a tutto campo sulla riforma della nostra sanità. Il punto centrale è rafforzare e ridisegnare la sanità territoriale. (…) La casa come principale luogo di cura è oggi possibile con la telemedicina, con l’assistenza domiciliare integrata. (…) Compito dello Stato è utilizzare le leve della spesa per ricerca e sviluppo. (…) Selezioneremo progetti e iniziative coerenti con gli obiettivi strategici del Programma, prestando grande attenzione alla loro fattibilità (…). Nella sanità dovremo usare questi progetti per porre le basi, come indicato sopra, per rafforzare la medicina territoriale e la telemedicina”.

Finalmente è stato detto quanto da tempo affermiamo noi della SIT: nella lotta al Covid i pazienti non devono affollare gli ospedali: deve essere rafforzata la medicina del territorio e questo obiettivo si raggiunge con la Telemedicina.

Per approfondimenti:

https://www.sitelemed.it/wp-content/uploads/2021/02/Coronavirus-e-territorio2.pdf

https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2021/04/08/covid-ok-aula-senato-a-odg-su-protocollo-cure-domiciliari_384c4112-e2ef-48a5-b5b6-cc145ac3e68a.html

https://tg24.sky.it/salute-e-benessere/2021/04/08/protocollo-nazionale-cure-domiciliari-covid

 

 

 

 
 

Condividi questo articolo sui social

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

0 risposte

  1. Ho partecipato ad un vostro convegno a Roma nel 2015 o 2016 e penso che mai come ora la telemedicina ha buone possibilità di affermarsi in Italia. Sono un medico gastroenterologo ospedaliero ora in pensione e sono interessata agli sviluppi della vostra società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *